Navigazione veloce

Dal festival “Mission is possible”:

don Pierluigi Murgioni raccontato ai ragazzi

Sabato 7 ottobre 2017 la nostra scuola secondaria ha accolto il dott. Anselmo Palini e don Saverio Mori per conoscere l’esempio di don Pierluigi Murgioni, uomo di fede che ha incarnato i valori della giustizia, della solidarietà e della carità. Missionario in Uruguay, vittima di un regime dittatoriale, incarcerato per cinque anni e torturato con la sola colpa di avere proposto con la parola e con l’esempio il messaggio evangelico di pace e di giustizia. Ma in un Paese, come l’Uruguay, retto da una dittatura militare, predicare il Vangelo significava essere considerato un pericoloso sovversivo.

festivalMissionIsPossible

libroPierluigiMurgioni

L’incontro si colloca all’interno di “Mission is possible”, primo festival della missione, che si tiene a Brescia dal 12 al 15 ottobre 2017, tre giorni di dibattiti, spettacoli, mostre, film, incontri con “testimoni”, ma anche momenti di preghiera con il mondo missionario.

I ragazzi della 2G e della 3G presenti all’incontro hanno ascoltato attentamente sia la testimonianza di don Saverio, compagno di seminario, di missione e di prigionia di don Pierluigi, sia Anselmo palini, autore del libro “Dalla mia cella posso vedere il mare”, che ha letto stralci delle lettere scritte dal sacerdote a familiari ed amici.

Per i ragazzi e per tutti i presenti è stata un’ottima occasione per “fare memoria del bene” attraverso l’esemplarità dei giusti.

 

 

 

 

Non è possibile inserire commenti.